Vai al contenuto
Home » Da Willy Wonka a Barbie: la top 10 dei migliori film per famiglie da vedere tutti insieme

Da Willy Wonka a Barbie: la top 10 dei migliori film per famiglie da vedere tutti insieme

migliori film streaming famiglie
13/03/2024 19:55 - Ultimo aggiornamento 30/05/2024 10:22

Amore, condivisione e tante risate, le famiglie hanno sempre più bisogno di ritrovarsi insieme per trascorrere alcuni momenti di pura spensieratezza: la top 10 dei migliori film per famiglie può tornarvi utile per organizzare seratine in casa, mentre gustate una buona pizza davanti al piccolo schermo in compagnia di chi tanto amate! Un esempio? Il primo titolo a cui penso è Inside Out, film d’animazione del 2015 di Pete Docter che, per il successo riscosso, è andato incontro anche al sequel del 2024 (quindi prossimo al debutto che avverrà il 24 giugno!), questa volta per la regia di un’artista specializzata in storyboard, Kelsey Mann.
Leggi anche: Favolosi mondi e sorprese, le nuove serie tv per famiglie in uscita su Netflix sono da guardare assolutamente

1. Inside Out

In attesa del debutto del sequel che avverrà il 24 giugno 2024, addentriamoci insieme nel favoloso mondo delle emozioni con un film d’animazione che ha riscosso voti positivi da parte della critica. Sto parlando di Inside Out che, dal 2015 ad oggi, continua a rappresentare un cult cinematografico apprezzato ad ogni età e genere. Infatti, sul sito di recensioni Rotten Tomatoes, il film ha ottenuto il 98% delle critiche positive, con un voto medio di 8,9 su 10 basato su 382 recensioni. E come se non bastasse, è anche riuscito a posizionarsi al 28º posto come film col maggiore incasso, superando dunque sia Il re leone che Alla ricerca di Nemo. Insomma una pellicola da Oscar, cosa che è accaduta veramente nel 2016 con la vittoria a pieno titolo come Miglior Film d’animazione. A cosa si deve così tanto successo? Il merito va anzitutto alla trama. La storia racconta della piccola Riley, andata incontro a un brusco cambiamento nella propria vita: lasciare la certezza della quotidianità nel Midwest per trasferirsi a San Francisco. Ma il trasferimento si rivela presto un’ottima occasione per trovare il giusto mix nella gestione delle emozioni. È a questo punto che gli abitanti del Quartier Generale delle emozioni, ovvero Gioia, Paura, Rabbia, Disgusto e Tristezza, entrano in azione per insegnare a Riley come trovare il sano equilibrio per affrontare ogni tipo di situazione e imparare a conoscere meglio se stessa. Come annunciato dalla Pixar Animation Studios, in Inside Out 2 “Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura e Disgusto, che da tempo conducono un’operazione di successo a detta di tutti, non sono sicuri di come sentirsi quando si presenta l’Ansia”.. Chissà cosa potrebbe accadere!
Leggi anche: Divertenti e pieni di sorprese, i nuovi film in uscita su Netflix per le famiglie e adatti a ogni età

2. Mary Poppins

Consapevole del rischio che corro, posta l’anzianità della piccola, nella top 10 dei migliori film per famiglie non potevo non inserire l’intramontabile storia della tata più famosa del mondo: Mary Poppins! Il film del 1964, diretto da Robert Stevenson e basato sull’omonima serie di romanzi scritti da Pamela Lyndon Travers, è stato uno dei primi esempi nella storia del cinema a sperimentare (riuscendoci molto bene!) la tecnica mista, che riesce a fare incontrare in un unico frame sia personaggi reali (live action) che cartoni animati. Un espediente creativo e geniale a cui oggi siamo più che abituati, per nulla scontato al tempo, non credete? E non si può non citare anche la splendida attrice protagonista Julie Andrews, calata nei panni della magica tata che prenderà servizio al numero 17 di Viale dei Ciliegi a Londra presso la famiglia dei Banks. Il punteggio su Rotten Tomatoes? Ben 96% di voti positivi per un vero capolavoro della cinematografia mondiale. Tempi più recenti non potevano che portare a un sequel ed è così che nel 2018 ha fatto il suo debutto Il ritorno di Mary Poppins, diretto da Rob Marshall: un film fantasy musicale che, per chi ha amato la storia della magica tata, meriterebbe di un pizzico di fiducia in più. Ma si sa, sfidare un colosso è praticamente impossibile!
Leggi anche: Immaginazione senza confini: la top 10 dei migliori film e serie tv fantasy del momento da vedere su Netflix

3. L’attimo fuggente

“O capitano! Mio capitano!”, questa la celebre frase associata a un’immagine iconica del film del 1989 diretto da Peter Weir e interpretato da un insuperabile Robin Williams. La scena in questione è quella che vede gli studenti del collegio maschile di Weston salire sul tavolo per salutare l’esuberante professor Keating, mentore di un messaggio di libertà e di crescita emotiva per il gruppo di adolescenti così ribattezzato “Dead Poets Society”. Con il film L’attimo fuggente l’American Film Institute ha decisamente rinnovato la sua classifica, annoverando la pellicola al cinquantaduesimo posto tra i film più commoventi del cinema statunitense. Una trama pensata esattamente per emozionare il pubblico, tra personaggi in cerca di identità e di affermazione che hanno saputo viaggiare nel mondo della letteratura cogliendone i messaggi e gli insegnamenti più profondi: tutto questo L’attimo fuggente riesce a raccontarlo con un linguaggio immediato, allo scopo di fare della pellicola un inno al vivere la vita cogliendo l’attimo, ovvero sapendo trovare la bellezza al di là delle difficoltà. Il film potrebbe non fare al caso dei più piccoli, ma la visione è vivamente consigliata dalla sottoscritta a partire dai 13 anni in su.
Leggi anche: Un nuovo film drammatico polacco è già uno dei più visti su Netflix

4. Il re leone

Un titolo che commuove ed emoziona non appena viene citato. Il re leone è il film d’animazione del 1994 diretto da Roger Allers e Rob Minkoff, che non può di certo mancare in una top 10 di migliori film per famiglie. Il film ha decisamente conquistato la scena per maggiori incassi nella storia del cinema ed è stato recensito come “emozionante, riccamente disegnato e splendidamente animato” ergendosi “nel pantheon Disney dei classici film per famiglie”. Il cucciolo di leone Simba, destinato a subentrare al padre Mufasa come re, avrà a che fare con le insidie tese dallo zio Scar, che arriva ad uccidere addirittura il fratello pur di conquistare le Terre del Branco. Una storia che non manca certamente di momenti anche divertenti, grazie alla presenza dei personaggi di Timon e di Pumbaa e che sa alternare i toni introducendo anche la dolcezza e la forza della mamma leonessa, Sarabi, o ancora del saggio Rafiki. Per i più appassionati di scrittura sceneggiata, il film permette di assistere a un vero e proprio viaggio dell’eroe in tutte le sue più squisite caratterizzazioni. Il messaggio del film è quello di andare sempre in cerca della propria identità e di non rinnegare mai le proprie radici. Un remake del film risale al 2019 in versione shot-for-shot fotorealistico che sembra aver convinto ma in parte. Paolo Mereghetti del Corriere della Sera ha affermato che il film “ricalca la medesima trama di 25 anni fa e se guadagna in verosimiglianza ha però meno forza fantastica e capacità immaginativa”.
Leggi anche: L’emozionante ricerca di una famiglia perduta in questo acclamato film su Netflix Italia

5. La fabbrica di cioccolato

Un debutto nel lontano 1971 per la regia di Mel Stuart e un adattamento nel 2005 diretto da Tim Burton, ma per il film La fabbrica di cioccolato non è bastato e infatti nel 2023 è stata la volta di Wonka, diretto da Paul King, con Timothée Chalamet e Calah Lane. Certamente nell’immaginario collettivo, l’interpretazione di Johnny Depp nei panni del fabbricante di cioccolato Willy Wonka è quella rimasta più impressa. Tutto ha inizio quando Charlie Bucket, il bambino povero che vive con la sua famiglia, riesce finalmente a trovare il biglietto vincente, quello che gli permetterà di scoprire le fantastiche avventure all’interno della fabbrica di cioccolato che fa sognare tutti i bambini. Accompagnato dal nonno, Charlie scoprirà presto la doppia faccia della medaglia: bambini viziati, abituati a vincere facile, incoraggiati da genitori che non ammettono la sconfitta e la diversità. Solo il cuore puro di Charlie riuscirà a risvegliare in Willy Wonka la speranza di tornare a vedere il mondo un posto migliore. Tra i tanti ad esprimersi positivamente, anche A. O. Scott del New York Times con una critica puntuale e oggettiva: “Nonostante le ricadute e le imperfezioni, alcune delle quali gravi, il film di Mr. Burton riesce a fare ciò che troppo pochi film rivolti principalmente ai bambini sanno ancora come tentare, che è nutrire, anche saturare, l’appetito giovanile per la sorpresa estetica”.
Leggi anche: Viaggi interspaziali e adrenalina pura: la top 10 dei migliori film e serie tv di fantascienza da vedere su Netflix

6. Alla ricerca di Nemo

Un altro immancabile cult per la top 10 dei migliori film per famiglie. Animazione, avventura e crescita personale, al film Alla ricerca di Nemo del 2003, diretto da Andrew Stanton e co-diretto da Lee Unkrich, non si riesce a obiettare veramente nulla. L’ispirazione per la realizzazione del film è nata dal mondo dell’infanzia di Andrew Stanton, anche sceneggiatore della pellicola, che ha ricordato quando restava incantato di fronte all’acquario del dentista. Un pensiero ricorrente nella sua mente era la spinta verso la libertà di quelle piccole creature costrette a sacrificare l’immensità dell’oceano, per vivere tra le pareti costrette di un mero contenitore d’acqua. E il messaggio del film e di Nemo resta esattamente fedele all’idea iniziale: il pesciolino della specie pagliaccio deciderà di andare contro la volontà iperprotettiva del padre pur di conoscere la vastità del mondo e spingersi ben oltre i confini dettati dalla famiglia. Un’impresa che lo metterà in serio pericolo di vita, ma che gli permetterà di comprendere anche il vero significato dell’amore e dell’amicizia. Fuggire dalla bocca affamata degli squali? Certo che si può, basta irrobustire il carattere e armarsi di tanto coraggio.
Leggi anche: Quando esce in streaming “Mare Fuori” 4? Grande attesa per la quarta stagione della serie dei record

7. Coco

Un film d’animazione del 2017 diretto da Lee Unkrich e prodotto da Pixar Animation Studios dal messaggio profondo e intimo: Coco rappresenta una pellicola che permetterà di parlare anche ai più piccoli il significato della vita e anche di ciò che sta ben al di là. Il piccolo Miguel non riesce a fare accettare alla sua famiglia la grande passione per la musica. Il ritmo della storia incalza quando Miguel si ritroverà catapultato nel mondo dei defunti: sarà qui, infatti, che avverrà per lui il più grande insegnamento di vita. Un vero e proprio omaggio registico alla storica tradizione messicana che celebra il famoso Dìa de Los Muertos. E pensare che per effettuare le riprese e dare il via al lavoro, alcuni membri della troupe del film hanno ben pensato di esplorare alcune aree del Messico ed effettuare più approfondite ricerche sulla festività.
Leggi anche: Damsel, il film fantasy più atteso su Netflix arriva l’8 marzo 2024

8. Encanto

Era il 2021 quando il film d’animazione, diretto da Byron Howard e Jared Bush insieme a Charise Castro Smith, ha fatto il suo debutto nelle sale cinematografiche: da quel momento è stato amore a prima vista. I premi sono fioccati come neve, dall’Oscar come miglior film d’animazione, al Golden Globe per il miglior film d’animazione, passando anche per il BAFTA al miglior film d’animazione nel 2022. Una vera celebrazione all’insegna della bellezza e della magia dunque, tradotte in una trama densa di significati di crescita personale e consapevolezza. La storia narra di una famiglia della Colombia residente a Encanto. Qui è la magia a farla da padrona, dotando di poteri tutti i componenti della famiglia Madrigal e persino la loro casa. A fare eccezione è la timida ma combattiva Mirabel, l’unica della famiglia a non aver ricevuto in dono alcun potere magico. Il motivo? Mirabel dovrà guardare fin dentro le profondità del suo cuore per scoprirlo.
Leggi anche: “La Ragazza di Neve 2”, quando esce? Le riprese sono in corso a Malaga: scopri tutte le news

9. Hugo Cabret

Martin Scorsese in questo film si è decisamente sbizzarrito, lasciandosi ispirare alla figura di uno dei padri del cinema, ovvero Georges Méliès. La storia narra del piccolo Hugo Cabret, un bambino di appena 12 anni rimasto orfano che decide di impiegare tutte le sue energie per rimettere in sesto il meccanismo che anima un automa, proprio come stava provando a fare il padre prima di morire. Il racconto, tra un’incantevole fotografia d’immagine e una sapiente costruzione dei dialoghi tra personaggi, mira a ricordare l’importanza di non perdere mai i proprio sogni nonostante l’incessante corsa contro il tempo. La simbologia degli ingranaggi dell’orologio del campanile si erge forte e salda nel restituire allo spettatore tutta l’intensità di una narrazione fiabesca, sospesa tra la realtà e il desiderio di concretizzare i propri obbiettivi. Un omaggio esplicito alla storia del cinema fin dai suoi esordi: come non restare colpiti dalla scena che ricorda L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat dei fratelli Auguste e Louis Lumière? Un film che vale la pena recuperare.
Leggi anche: Le star spagnole brillano nelle serie Netflix: tra talenti affermati e giovani promesse

10. Barbie

Con il film del 2023 intitolato Barbie, la regista Greta Gerwig ha sicuramente trovato il modo più congeniale per rivisitare la ‘mitologia’ di uno stereotipo. E in questa impresa è riuscito persino a ‘salvarlo’! Barbie vive a Barbieland, dove ogni personaggio femminile riesce ad apparire sicuro di se stesso e dove a primeggiare sono appunto le Barbie. Grandi lavoratrici e donne affermate, che però vacillano non appena fa capolino anche solo la sensazione che qualcosa o qualcuno possa turbare la loro quiete. Sarà l’ingresso di Barbie e Ken nel mondo reale a cambiare decisamente la situazione. La bambola (Margot Robbie) riuscirà a distinguere solo alla fine la differenza sostanziale tra la realtà e l’illusione. “Spiritoso, sincero e decisamente divertente”, è stato uno dei commenti della critica positiva sollevato da Sharronda Williams di Rotten Tomatoes. E tra poco si assisterà anche al debutto della serie tv, Barbie -Un tocco di magia.

Fonti: Rotten Tomatoes, Movieplayer, Cinematografo