Vai al contenuto
Home » “L’amore bugiardo – Gone Girl”, il thriller psicologico cult dove l’amore si coniuga alla morte

“L’amore bugiardo – Gone Girl”, il thriller psicologico cult dove l’amore si coniuga alla morte

L'amore bugiardo - Gone Girl film thriller psicologico netflix trama cast recensione trailer storia vera
04/07/2024 12:52 - Ultimo aggiornamento 04/07/2024 19:07

“L’amore bugiardo – Gone Girl, è il thriller psicologico pluripremiato di David Fincher del 2014 su una relazione coniugale tossica, dove l’amore si confonde con l’odio e l’eros con la morte, una perla da non perdere assolutamente su Netflix (e Prime). Una versione distorta e quasi da casa degli specchi di un matrimonio che oscilla tra depravazione, disperazione e amara ironia, che ha fatto di questo film un vero e proprio cult del genere. Fincher, maestro dell’inganno, presenta “Gone Girl” come un thriller, ma il film si rivela nei fatti una commedia nera pungente sulla vita coniugale, degna erede di “La guerra dei Roses,” come commenta la critica sul sito Rotten Tomatoes. Numeri alla mano, “Gone Girl” ha rappresentato anche un successo commerciale al botteghino, incassando 370 milioni di dollari in tutto il mondo ( a fronte di un budget di 61 milioni di dollari). Doveroso, dunque, approfondire tutti i dettagli sul film, partendo dalla trama che toglie il respiro, le nomination agli Oscar, il TRAILER e la nostra recensione. (Continua a leggere dopo la foto).

L'amore bugiardo - Gone Girl film thriller psicologico netflix trama cast recensione trailer storia vera

Ti sei perso i titoli nuovi in uscita su Netflix questa settimana? Come sempre, sai che puoi trovare su Netflixmania la lista delle nuove uscite della settimana QUI. Dai anche un’occhiata al nostro elenco aggiornato delle serie tv e film del genere thriller psicologico!

La trama del film

Ma di cosa parla il film “L’amore bugiardo – Gone Girl”? Tutto ha inizio dalla scomparsa di Amy Dunne, avvenuta proprio durante un giorno significativo, quello del suo quinto anniversario di matrimonio con Nick Dunne (Ben Affleck). I sospetti cadono immediatamente sul marito Nick: le indagini lasciano emergere alcuni dettagli inquietanti sulla relazione coniugale. Nick cercherà disperatamente di dimostrare la sua innocenza e, attraverso l’espediente narrativo del flashback, la trama procederà ripercorrendo la storia di Amy attraverso il racconto tratto dalle pagine del suo diario. La vicenda si intreccerà a quella della detective Rhonda Boney che farà di tutto per venire a capo della situazione. Al contempo, dietro al trasferimento in Missouri della coppia si cela una realtà disarmante, quella di un matrimonio entrato in crisi, sfociato anche in problemi finanziari, dispute domestiche e tradimenti. Il passato di Amy si rivela denso di colpi di scena, dall’ex fidanzato ingiustamente condannato per violenza sessuale, a un piano ben architettato a scapito dell’attuale marito.

L'amore bugiardo - Gone Girl film thriller psicologico netflix trama cast recensione trailer storia vera

Info e cast

  • Titolo originale: Gone Girl
  • Data: 2014
  • Genere: thriller psicologico
  • Lingua originale: inglese
  • Regia: David Fincher
  • Cast: Ben Affleck (Nicholas “Nick” Dunne), Rosamund Pike (Amy Elliott-Dunne), Neil Patrick Harris (Desi Collings), Tyler Perry (Tanner Bolt), Carrie Coon (Margot Dunne), Kim Dickens (Detective Rhonda Boney), Patrick Fugit (Detective Jim Gilpin), Emily Ratajkowski (Andie Fitzgerald), Missi Pyle (Ellen Abbott), Lisa Banes (Marybeth Elliott), David Clennon (Rand Elliott), Casey Wilson (Noelle Hawthorne), Sela Ward (Sharon Schieber), Boyd Holbrook (Jeff), Lola Kirke (Greta), Scoot McNairy (Tommy O’Ha)
  • Durata: 149 min.

Il film vanta un cast stellare a cominciare dalla Ben Affleck nel ruolo di protagonista. Nato nel 1972, l’attore e regista è passato alla notorietà grazie al film “Will Hunting – Genio ribelle”, che ha portato Ben Affleck e Matt Damon alla vittoria del Golden Globe per la migliore sceneggiatura e l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale (leggi anche: Matt Damon e Ben Affleck tornano insieme in “RIP”: il nuovo thriller presto su Netflix). Si aggiungono alla lista anche “Pearl Harbor”, “Argo” (del quale è anche regista e produttore), nonché l’interpretazione di Bruce Wayne/Batman all’interno del DC Extended Universe. Da non dimenticare anche i successi conseguiti con “Triple Frontier” e il più recente “Air – La storia del grande salto”, oltre ai diversi riconoscimenti ricevuti, tra cui un Oscar alla migliore sceneggiatura originale nel 1998, una Coppa Volpi nel 2006 e un Oscar al miglior film nel 2013.

Accanto ad Affleck, la superba Rosamund Pike, attrice britannica nota soprattutto per i suoi ruoli in “Jack Reacher” (2012), con Tom Cruise, appunto “Gone Girl” (2014), e “Hostiles” (2017). L’attrice ha ricevuto numerosi riconoscimenti per la sua interpretazione nel film, a partire dalla nomination per l’Oscar come migliore attrice.

“L’amore bugiardo – Gone Girl” rappresenta una dei capolavori del regista David Fincher. Tra gli altri suoi successi, si ricordano anche i film di esordio “Alien 3” (1992) e “Seven” (1995), senza dimenticare l’intramontabile “Fight Club” (1999) con Brad Pitt e Edward Norton, “Zodiac” (2007) e “The Social Network” (2010).

L'amore bugiardo - Gone Girl film thriller psicologico netflix trama cast recensione trailer storia vera

La recensione del film “L’amore bugiardo – Gone Girl”

Un film pluripremiato senza ombra di dubbio: “Gone Girl” ha brillato grazie anche all’interpretazione di Rosamund Pike, nominata all’ Oscar come migliore attrice e candidata al BAFTA Award, al Critics’ Choice Movie Award, al Golden Globe Award e allo Screen Actors Guild Award. A spiegare le intenzioni di trama del film l’autrice dell’omonimo romanzo (più di 2 milioni di copie vendute in tutto il mondo) e sceneggiatrice Gillian Flynn, che ha sottolineato la necessità di voler dimostrare quanto anche le donne possano diventare “violente al pari degli uomini”. In Gone Girl emergono tutti i tratti di una relazione tossica e delle tragiche conseguenze che ne derivano. Ed è per questo motivo che la storia si svolge secondo il montaggio di prospettive alternate tra i personaggi principali. Lo spettatore verrà disorientato, tendendo a confondere le responsabilità di uno e dell’altra. Almeno fino a quando il colpo di scena non toglierà il velo di Maya.

Il film ha ottenuto un punteggio dell’87% sul Rotten Tomatoes, convincendo sia la critica che il pubblico. “Senza prescrizioni né cliché, Fincher riesce a mostrare le luci e le ombre dei due personaggi centrali: il matrimonio perfetto tra l’uomo comune e la femme fatale”, è il commento di un utente. “Gone Girl mette in luce il fascino dell’America per la cultura pop e l’ostentazione della felicità coniugale”, sottolinea un altro.
Leggi anche: “Animali Notturni”, il thriller psicologico con Amy Adams sbarca in Top 10 su Netflix

Il film “L’amore bugiardo – Gone Girl” racconta una storia vera?

Nonostante il film non racconti una storia realmente accaduta, i fatti sembrano riprendere la vicenda di cronaca nera tra Scott e Laci Peterson. Come riportato su CBR, correva la vigilia di Natale del 2002, quando la ventisettenne Laci Peterson scomparve da casa. Il marito Scott Peterson diventò il principale sospettato del caso. Nel corso delle indagini sono emersi sia problemi coniugali della coppia, sia difficoltà finanziarie. Questo alimentò notevoli speculazioni su un possibile movente legato all’assicurazione sulla vita della moglie. Il cadavere di Laci Peterson fu ritrovato viicino alla riva della baia di San Francisco quattro mesi dopo la sua scomparsa e Scott venne dichiarato colpevole dell’omicidio di primo grado della moglie e dell’omicidio di secondo grado del loro figlio non ancora nato, Connor. Il film è disponibile in streaming su Netflix e Prime Video.
Leggi anche: Storie vere di crimine che sconvolgono: le serie tv TRUE CRIME da vedere su Netflix

Il trailer