Vai al contenuto
Home » “Animali Notturni”, il thriller psicologico con Amy Adams sbarca in Top 10 su Netflix

“Animali Notturni”, il thriller psicologico con Amy Adams sbarca in Top 10 su Netflix

animali notturni film thriller psicologico amy adams trama cast recensione trailer netflix
13/06/2024 11:13 - Ultimo aggiornamento 13/06/2024 13:36

Cosa si nasconde dentro la psiche umana? Un arrivo attesissimo quello del thriller psicologico “Animali Notturni” su Netflix. Basato sul romanzo “Tony & Susan” di Austin Wright del 1993, questo film del 2016 diretto da Tom Ford mira a esplorare le conseguenze del rimpianto e gli effetti nefasti del sentimento di vendetta, in un continuo interscambio tra arte e vita, realtà e subconscio. Un’opera cinematografica certamente affascinante, quella di Tom Ford, con Amy Adams nel ruolo della protagonista Susan. L’attrice è nota per la sua interpretazione in “Arrival”, che ha fatto passare alla storia il film come tra i migliori di genere fantascientifico. In questo articolo approfondiremo “Animali Notturni”, tacciato di essere “un meta-thriller meraviglioso, straziante e talvolta bizzarro che mescola più fili narrativi con immagini meravigliose e una colonna sonora mozzafiato”. (Continua a leggere dopo la foto).

animali notturni film thriller psicologico amy adams trama cast recensione trailer netflix

Ti sei perso i titoli nuovi in uscita su Netflix questa settimana? Come sempre, sai che puoi trovare su Netflixmania i riepiloghi delle nuove uscite di tutti i film e le serie quiDai anche un’occhiata al nostro elenco aggiornato delle serie tv e film del genere thriller psicologico!

La trama

La storia del film “Animali Notturni” ruota intorno alla figura di Susan Morrow, gallerista d’arte di Los Angeles che riceve un manoscritto dal suo ex marito Edward Sheffield con il quale non ha più alcun contatto da circa 20 anni. Il manoscritto si intitola “Nocturnal Animals” e racconta una storia inquietante e violenta ambientata nel profondo Texas che si intreccia con il passato della loro relazione. Attraverso l’espediente narrativo del flashback, Susan alterna momenti della sua vita presente con i ricordi del passato. Questo intreccio di trama mira a condurre i personaggi principali – e lo spettatore- a un decisivo confronto finale. Il messaggio di Edward sembra essere abbastanza chiaro: la lettura del romanzo inviterà Susan a riflettere sui motivi della loro separazione in un crescendo costante di tensione. Il passato di Susan non è stato per nulla facile ed Edward, forse per vendicarsi, farà in modo di restare sempre un’ombra nascosta nell’intricata rete di sofferenza che la donna non riesce ancora a perdonarsi.

“Il nostro mondo è meno doloroso di quello reale”

animali notturni film thriller psicologico amy adams trama cast recensione trailer netflix

Info e cast

  • Data: 2016
  • Genere: thriller psicologico
  • Lingua originale: inglese
  • Regia: Tom Ford
  • Cast: Amy Adams (Susan Morrow), Jake Gyllenhaal (Edward Sheffield / Tony Hastings), Michael Shannon (Detective Bobby Andes), Isla Fisher (Laura Hastings), Ellie Bamber (India Hastings), Aaron Taylor-Johnson (Ray Marcus), Robert Aramayo (Turk), Karl Glusman (Lou), Armie Hammer (Hutton Morrow), India Menuez (Samantha Morrow), Laura Linney (Anne Sutton), Andrea Riseborough (Alessia Holt), Michael Sheen (Carlos Holt), Kristin Bauer van Straten (Samantha Van Helsing), Jena Malone (Sage Ross), Zawe Ashton (Alex)
  • Durata: 116 min.

Il regista ama l’arte della bellezza, motivo che va immediatamente a giustificare la cura di ogni dettaglio d’immagine e di fotografia che contribuiscono a fare di questo thriller psicologico una gemma da riscoprire. Tom Ford, oltre alla carriera come regista e sceneggiatore, vanta anche competenza come stilista. Oltre ad aver fondato nel 2005 l’omonimo marchio di lusso, Ford è stato direttore creativo di Gucci e Yves Saint Laurent arrivando a ricoprire attualmente anche il ruolo di Presidente del Consiglio dei Fashion Designers of America.
Leggi anche ►  “La donna alla finestra”: Amy Adams nella prigione mentale tra mistero e agorafobia su Netflix

E cosa dire del cast? Nome di punta è quello di Amy Adams, vincitrice di due Golden Globe nella sezione migliore attrice in American Hustle – L’apparenza inganna (2013) e in Big Eyes (2014). Sul set anche Jake Gyllenhaal, vincitore del BAFTA al miglior attore non protagonista per “I segreti di Brokeback Mountain” e celebre anche per “Donnie Darko”,Zodiac“, “Prince of Persia – Le sabbie del tempo” e “Lo sciacallo – Nightcrawler“. L’attore è anche molto attivo nel campo dei diritti umani, partecipando alle manifestazioni contro la violenza, a favore della difesa dell’ambiente o la più recente campagna “Stand Up to Cancer”.
Leggi anche ►  Il film “Zodiac”, scenari raccapriccianti: il serial killer è il vero mostro di Firenze?

animali notturni film thriller psicologico amy adams trama cast recensione trailer netflix

“Animali Notturni” racconta una storia vera?

Il film “Animali Notturni”, pur non raccontando una storia vera, dona al pubblico la possibilità di riflettere sul sottile confine che separa la realtà dalla finzione, giocando con le aspettative del pubblico. Questo avviene attraverso due momenti: la consegna del manoscritto e la lettura dello stesso. La storia nel manoscritto, infatti, è un canale che condurrà Susan alla riflessione delle scelte passate e sulle conseguenze delle sue azioni nel presente. La fine di un matrimonio infelice, la decisione di non proseguire una gravidanza, la carriera professionale a scapito di quella sentimentale: sono questi gli elementi che porteranno Susan a fronteggiare una volta per tutte i demoni interiori che non è mai riuscita a perdonare.
Leggi anche ► SERIAL KILLER: le 7 serie horror per stomaci forti da vedere assolutamente

La recensione del film “Animali Notturni”

Con il film “Animali Notturni”, vincitore del Leone d’argento – gran premio della Giuria della 73ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, Tom Ford ha scandito un altro successo. Il primo è avvenuto con il film “A single man”, vincitore della Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile all’ attore protagonista Colin Firth. La tematica centrale del film è quella della vendetta è centrale: Edward è un personaggio che fa porre in discussione i limiti tra moralità e giustizia, così come della loro controparte. La vicenda di Susan è dunque il riflesso di un’immagine di violenza che si riflette sullo specchio. Le azioni della donna rievocano il rimpianto. I due mondi vengono uniti dall’arte che enfatizza la connessione tra realtà e rappresentazione, nonché veicolo per elaborare emozioni ed esperienze personali.

Il film ha ricevuto il plauso della critica. Sul Rotten Tomatoes ha raggiunto il 74% venendo descritto come “un frenetico sogno febbrile sui modi in cui tradiamo e deludiamo noi stessi e coloro che amiamo”. Su IMDb ha ottenuto una valutazione di 7.5 su 10. Nota di merito anche per la colonna sonora del compositore polacco Abel Korzeniowski, allievo del grande Krzysztof Penderecki, ingaggiato dal regista per le musiche di “A single man”.

Il trailer

Fonti: Netflix