Vai al contenuto
Home » “Don’t Worry Darling”, il dramma di un’ossessione. Ecco dove vedere in streming questo thriller psicologico

“Don’t Worry Darling”, il dramma di un’ossessione. Ecco dove vedere in streming questo thriller psicologico

don't worry darling thriller psicologico streaming trama cast recensione storia vera trailer
11/06/2024 11:07 - Ultimo aggiornamento 11/06/2024 11:08

Controllo e libertà, qual è il confine che non andrebbe mai superato? Il film “Don’t Worry Darling” prova a rispondere a questa domanda. Impresa non certamente facile per la regia di Olivia Wilde, che ha fatto imbattere il film in un clamore mediatico di un certo spessore. Il film, ambientato negli anni ’50 ha provato a esplorare gli effetti collaterali delle dinamiche di potere e di manipolazione che inevitabilmente conducono alla ribellione e al desiderio di libertà. Interpretato da Florence Pugh e Harry Styles, “Don’t Worry Darling” ha suscitato particolare interesse da parte della critica e del pubblico non solo per la trama avvincente tipica del thriller psicologico, ma anche per i retroscena che sono emersi dopo il debutto nelle sale cinematografiche avvenuto nel 2022. In questo articolo, tutti i dettagli del film. (Continua a leggere dopo la foto).

don't worry darling thriller psicologico streaming trama cast recensione storia vera trailer

Ti sei perso i titoli nuovi in uscita su Netflix a giugno? Come sempre, sai che puoi trovare su Netflixmania i riepiloghi delle nuove uscite di tutti i film e le serie del mese di giugno da vedere su Netflix, qui. Dai anche un’occhiata al nostro elenco aggiornato delle serie tv e film del genere thriller psicologico!

La trama del film

La storia ruota attorno a Alice e Jack, una coppia apparentemente felice che vive in una comunità utopica nel deserto chiamata Victory. La comunità è gestita da una misteriosa organizzazione che promuove una vita ideale per i residenti del luogo, con dinamiche e ‘regole’ abbastanza rigide. Infatti, mentre gli uomini lavorano al quartier generale nel deserto, le donne restano in casa, senza porre troppe domande sulle attività svolte dai mariti. Alice, però, inizia a notare alcune strane coincidenze, culminate con un apparente suicidio di una vicina di casa. Ed è da questo evento traumatico che la donna inizia a soffrire anche di visioni allucinatorie. Nonostante le rassicurazioni del marito e del medico locale, Alice scopre che Victory è un ambiente progettato per attuare azioni di controllo sulle vite degli abitanti e osservare le reazioni. Dopo aver recuperato la memoria della sua vita reale come chirurga, Alice arriva al punto di affrontare il marito Jack ribellandosi al sistema e iniziando a indagare sulla vera natura e i segreti della missione Victory.

don't worry darling thriller psicologico streaming trama cast recensione storia vera trailer

Info e cast

  • Data: 2022
  • Genere: thriller psicologico
  • Lingua originale: inglese
  • Regia: Olivia Wilde
  • Cast: Florence Pugh (Alice Chambers), Harry Styles (Jack Chambers), Olivia Wilde (Bunny), Gemma Chan (Shelley), KiKi Layne (Margaret), Nick Kroll (Dean), Douglas Smith (Bill), Chris Pine (Frank), Sydney Chandler (Violet), Kate Berlant (Peg), Asif Ali (Peter), Timothy Simons (dottor Collins), Ari’el Stachel (Ted Watkins), Dita von Teese (Gigi)
  • Durata: 122 min.

Un punto di forza del thriller psicologico di Olivia Wilde è senza alcun dubbio il cast. Attrice capolista è Florence Pugh. nota per le sue interpretazioni in “Midsommar” e “Little Women” (che le è valso una nomination agli Oscar). Al fianco dell’attrice, Harry Styles, celebre cantante oltre che attore, conosciuto per “Dunkirk”. E se avete letto la lista dei nomi che compongono il cast, vi sarete resi conto che anche la regista Olivia Wilde ha vestito i panni di Bunny, una moglie che conosce i segreti di Victory.

don't worry darling thriller psicologico streaming trama cast recensione storia vera trailer

Come accennato in premessa, il film ha suscitato una grande attenzione mediatica che ha portato critici e pubblico a concentrarsi più sulle polemiche sorte sul set durante le riprese che sulla qualità cinematografica del prodotto finale. Iniziamo con il dire che le prime voci che si sono diffuse hanno riguardato alcune tensioni nate sul set tra Florence Pugh e Olivia Wilde che avrebbero portato l’attrice a partecipare poco alla promozione del film. Anche per il ruolo maschile del protagonista la situazione è andata incontro a qualche problema. A essere stato scelto per il ruolo di Jack l’attore Shia LaBeouf, poi sostituito da Harry Styles. Restano ancora non del tutto chiare le ragioni che hanno portato al licenziamento dell’attore, che ha ammesso più volte di avver lasciato il progetto volontariamente. Dulcis in fundo, voci di corridoio anche in merito a una presunta relazione nata sul set tra la regista e Harry Styles. In sintesi si può dire che “Don’t Worry Darling” non sembra aver goduto mai dei migliori auspici.

“Don’t Worry Darling” racconta una storia vera?

Il film non racconta una storia vera, ma possono estrapolarsi ugualmente alcuni riferimenti alla vita reale. Nonostante la trama del film sia ambientata negli anni ’50, la comunità Victory è un prodotto di finzione della sceneggiatura. L’ambientazione, al contempo, permette di presentare al pubblico alcune metafore decisamente suggestive, quali le dinamiche di potere e le strategie di manipolazione mentale che possono sorgere all’interno di un contesto apparentemente perfetto, sia sociale che relazionale.

La recensione del film “Don’t Worry Darling”

Victory e il sistema di controllo da un lato, la relazione coniugale tra Alice e Jack dall’altro: il soggetto del film permette di cogliere fin da subito le intenzioni della sceneggiatura che punta dritto a dimostrare quanto ogni apparato di controllo e di manipolazione sia altamente distruttivo per ogni tipo di società e di relazione. Nonostante le buoni intenzioni di trama, la critica sembra aver trovato la sceneggiatura di Katie Silberman molto confusa e poco convincente. Sul sito Rotten Tomatoes, il film ha raggiunto un 38% delle recensioni positive da parte della critica, mentre un 74% da parte del pubblico. “Volevo che la trama andasse avanti per rivelare altro su cui riflettere, ma mantiene l’incertezza fino alla fine. Penso che questo approccio sia troppo sottile perché il pubblico possa capire cosa sta succedendo, il che crea confusione. La mia ipotesi migliore è che il progetto Victory sia un po’ come Matrix ma riuscito peggio”. In ogni caso, Olivia Wilde con la realizzazione di Don’t Worry Darling ha dimostrato di essere pronta a cimetarsi in lavori ambiziosi e diversi rispetto al genere comico del suo Booksmart. Il film infatti riversa la trama entro una dimensione surreale e quasi fantascientifica, ponendo in primo piano il sentimento di coraggio atto a sabotare ogni sistema di oppressione.

“La cosa che preferisco del film è che sembra un film”, ha riferito Harry Styles su X

Il trailer

Il film “Don’t Worry Darling” è disponibile in streaming su Prime Video.