Vai al contenuto
Home » Cosa c’è di vero in “The Watcher”, la miniserie horror da non perdere su Netflix?

Cosa c’è di vero in “The Watcher”, la miniserie horror da non perdere su Netflix?

07/02/2023 12:54 - Ultimo aggiornamento 29/03/2023 15:09

“The Watcher” – la serie tv horror più di successo su Netflix – è basata su fatti realmente accaduti: ma cosa c’è di vero in “The Watcher”? Ecco informazioni e curiosità sulla miniserie horror del 2022, con Naomi Watts e Bobby Cannavale, del regista e produttore televisivo Ryan Murphy.

La paura è una delle emozioni fondamentali degli esseri viventi, ecco spiegato il suo fascino. Numerosi, oltre i film, sono le serie tv horror su Netflix. Quelle che ha riscosso maggiore successo di critica e pubblico è The Watcher. Ma cosa c’è di vero in The Watcher?

Uscita lo scorso 13 ottobre sulla piattaforma streaming, la miniserie The Watcher è un thriller molto inquietante che promette di tenere gli spettatori con il fiato sospeso. A meno di un mese dalla sua uscita, la serie è stata rinnovata per una seconda stagione. Il merito è dei creatori Ryan Murphy e Ian Brennan, ideatori anche di Dahmer – Mostro: la storia di Jeffrey Dahmer, American Crime Story e American Horror Story.

“The Watcher” – serie tv horror su Netflix: INFO E CAST

  • Genere: Horror
  • CAST: Naomi Watts, Bobby Cannavale, Isabel Gravitt, Luke David Blumm, Jennifer Coolidge, Margo Martindale, Richard Kind, Mia Farrow, Terry Kinney
  • Anno: 2022
  • Paese: USA
  • Produzione: Ryan Murphy Productions
  • Durata: 45 min
  • Episodi: 7

“The Watcher” – serie horror su Netflix: TRAMA

Cosa c'è di vero in The Watcher - storia vera

Nella miniserie, i Brannock (una coppia formata da Dean e Nora) acquistano una nuova casa in una zona residenziale e vi si trasferiscono. Il quartiere però si rivela presto tutt’altro che accogliente. Per esempio, ci sono una donna anziana di nome Pearl (Mia Farrow) e suo fratello Jasper (Terry Kinney), che si intrufola in casa nascondendosi nel montacarichi. Poi ci sono i vicini ficcanaso che non conoscono il concetto di confine di proprietà.

La situazione diventa infernale quando i coniugi iniziano a ricevere misteriose e minacciose lettere da parte di uno sconosciuto, che si firma “L’Osservatore” (The Watcher, in inglese). Gli eventi metteranno a rischio l’equilibrio psichico e relazionale dell’intera famiglia.

La miniserie è tratta da una vicenda vera, però si prende molte libertà e, in generale, riporta la storia in modo romanzato.

“The Watcher”: la storia vera

Il caso è accaduto nel 2014 ed è stato raccontato qualche anno dopo sul New York Magazine. La coppia in questione – i veri nomi sono Derek e Maria Broaddus – ha acquistato la bella abitazione coloniale al 657 Boulevard di Westfield, in New Jersey.

Poco dopo il trasloco la coppia ha effettivamente iniziato a ricevere inquietanti lettere firmate da un “Osservatore”. In questi messaggi venivano riportati dettagli reali, segno che realmente qualcuno osservava i coniugi. Dopo le prime indagini, i Broaddus sono venuti a conoscenza che anche i precedenti proprietari della casa avevano ricevuto una strana e inquietante lettera da qualcuno che si firmava The Watcher.
Il misterioso mittente spiegava che il suo ruolo era quello di controllare la casa e i suoi nuovi abitanti, così come avevano fatto suo padre e suo nonno prima di lui per quasi un secolo. Questa persona faceva inoltre riferimento al fatto che la casa custodiva nel suo passato una storia particolare.

I Broaddus si sono rivolti alla polizia, ma non si è mai riusciti a risalire all’identità del mittente; nemmeno dopo che gli agenti avevano ricavato un campione di Dna da una lettera. La coppia ha infine venduto la casa nel 2019, perdendo molti dei soldi dell’investimento iniziale. I due coniugi – che vivono ancor in zona – hanno dichiarato in un’intervista di non avere alcuna intenzione di vedere la serie Netflix ispirata alle vicende che hanno vissuto sulla propria pelle.

Naturalmente dopo l’uscita degli episodi, che hanno ottenuto un grande successo, l’abitazione è stata presa d’assalto da fan e curiosi.

È possibile fare delle considerazioni sulla serie The Watcher, analizzando il tema del viaggio e del cambiamento che si legano qui alla casa, simbolo di una nuova vita e della ricerca di normalità da parte di una famiglia apparentemente stabile e ben assestata ma che mostra ansie borghesi di perbenismo. I veri elementi horror della serie The Watcher sembrano essere le fissazioni contemporanee: il potere e il denaro, la mania del sospetto con lo stalking, il voyeurismo, l’ansia del possesso.

Nella trama, però, ci sono troppe libertà rispetto alla storia originale e gli eventi narrati appaiono così troppo inverosimili.

“The Watcher” serie horror su Netflix: TRAILER ITALIANO

Leggi anche:

FONTI: TG24 SkyNetflix