Vai al contenuto
Home » “Supersex”: Rocco Siffredi re del hard nella nuova, controversa serie tv di Netflix [TRAILER]

“Supersex”: Rocco Siffredi re del hard nella nuova, controversa serie tv di Netflix [TRAILER]

Supersex serie tv Netflix
Pubblicato: 06/03/2023 18:00

E’ in arrivo la nuova serie tv originale Netflix dedicata ad una delle personalità più controverse ed eccentriche del cinema per adulti: Rocco Siffredi. “Supersex” è questo il titolo della seria, composta da 8 episodi, in arrivo nel 2023 dove vedremo esplorata la carriera dell’attore, interpretato da Alessandro Borghi, la sua influenza nel settore dell’erotismo e non solo. Una fiction scritta e ideata dalla militante femminista Francesca Manieri che porterà sul grande schermo il porno raccontato sotto una chiave di lettura originale e diversa affermando: “Mi è stata data una possibilità rara per una donna: raccontare il maschile, che ho cercato di decostruire. Interrogando anche il rapporto tra il femminile e maschile oggi attraverso la chiave del porno”

Leggi anche: Ecco il motivo per cui Rocco Siffredi non farà più film hard – la sua confessione commovente durante un’intervista televisiva

“Supersex” | Info e scheda

  • Data: 2023
  • Genere:
  • Episodi: 8
  • Lingua originale: italiano
  • Regia: Matteo Rovere
  • Cast: Saul Nanni (il giovane Rocco Siffredi), Alessandro Borghi (Rocco Siffredi in età adulta), Jasmine Trinca (Lucia), Adriano Giannini (Tommaso)

“Supersex”: trailer e trama

Supersex Siffredi Netflix serie tv

Supersex” è la nuova attesissima serie tv dedicata a Rocco Siffredi incentrata sul percorso dell’uomo caratterizzato da una carriera segnata da oltre 1500 film. La scelta del titolo è semplice infatti, “Supersex” è stata la prima rivista erotica sulla quale Rocco Siffredi ha sperimentato le sue prima fantasie. La produzione seriale diretta da Matteo Rovere sarà diffusa in tutto il mondo nel corso del 2023 e racconterà, prendendo ispirazione, la carriera del divo italiano. Le sue origini, l’infanzia, il rapporto travagliato con l’amore ma non solo, gli episodi tratteranno anche diverse parentesi ardue della vita dell’attore come la morte prematura del fratello all’età di 12 anni e la conseguente depressione della madre.

Un racconto preso da un punto di vista femminile che analizza il settore della pornografia e la sua influenza nel mondo, come spiega Francesca Manieri: “Parla del presente, parla di noi. Cosa significa essere un maschio? Siamo ancora in grado di conciliare sessualità e affettività?. Sono queste le domande che, come un caleidoscopio, si aprono davanti a noi mentre ci immergiamo nella incredibile vita di Siffredi fino a perderci il fiato“. Per il trailer bisognerà aspettare ancora un pò.

Leggi anche: “Berlino!”: il ladro de “La Casa di Carta” colpisce ancora. Tutto sulla nuova serie

Rocco Siffredi Alessandro Borghi Supersex Netflix

Alessandro Borghi il nuovo Rosso Siffredi in “Supersex”

Ad interpretare Rocco Siffredi in età adulta sarà Alessandro Borghi (“Sulla mia pelle“) che lo stesso Siffredi ha voluto fortemente definendolo: “l’attore numero uno in Italia“. Intervistato dalla stampa Alessandro Borghi ha definito il motivo per cui ha scelto di interpretare il porno attore: “Perché ho accettato di interpretare Rocco Siffredi? Perché odio il bigottismo del nostro Paese e interpretare Rocco mi pareva una grande idea per litigare con tutti. C’è gente che appena sapeva che la serie era su Rocco ci negava il permesso di girare nelle loro case. Ma quando ho fatto Suburra, in cui ero un malavitoso, nessuno mi ha mai chiesto perché avessi accettato di girare un personaggio così controverso“.

Leggi anche: Tutto su Alessandro Borghi, il più grande interprete della sua generazione

Alessandro Borghi a casa Siffredi

Alessandro Borghi ha, per comprendere al meglio il personaggio di Rocco Siffredi, passato tre giorni a casa sua a Budapest dichiarando: “C’è una grande differenza tra il personaggio pubblico e l’uomo. C’erano lati di Rocco non indagati e lui mi ha regalato onestà e fiducia, oltre alla felicità reciproca, per me di interpretarlo, per lui che fossi io. Avremmo potuto parlare di aneddoti invece mi ha portato a casa sua, ha svuotato dieci hard disk di foto di famiglia, audizioni da ventenne, video con il cugino e i figli. Ho conosciuto un essere umano incredibile che ha una famiglia bellissima, vive nel terrore di deludere gli altri, ha una dipendenza che lo ha ucciso”.

Leggi anche: Cosa guardare su Netflix STASERA

Fonte: Il corriere della seraNetflix


Ultimo Aggiornamento: 07/03/2023 14:16