Vai al contenuto
Home » Non sei ancora abbonato a Netflix? Ecco quanto costa al mese e tutto quello che devi sapere

Non sei ancora abbonato a Netflix? Ecco quanto costa al mese e tutto quello che devi sapere

Pubblicato: 22/02/2023 13:45

Quanto costa Netflix al mese, e quali sono i piani tariffari più adatti a te? Se non sei ancora un abbonato alla piattaforma californiana, in questo articolo ti forniamo tutte le informazioni di cui hai bisogno, per capire quanto dovrai spendere al mese per goderti il popolare servizio di streaming. Scoprirai quali sono i diversi piani di abbonamento disponibili, quali sono le funzionalità incluse in ogni piano e quali sono le opzioni di pagamento disponibili, nonché le restrizioni sulla condivisione dell’abbonamento che sono state introdotte anche in Italia. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Da oggi è ufficiale: parte la stretta di Netflix sulle password condivise (100 milioni di utenti)

quanto costa netflix al mese

Come ci si abbona a Netflix e quali sono i piani tariffari ?

Abbonarsi a Netflix è facilissimo e ti farà perdere pochi minuti. Devi sapere che la sottoscrizione avviene attraverso una carta di credito, intendendo anche una carta ricaricabile o anche una Postepay. Il primo passo è accedere al sito netflix.com/signup; quindi si sceglie il piano più adatto alle proprie esigenze. Puoi scegliere se attivare l’account Base, Standard o Premium. L’account Base, al prezzo di 7,99 euro, consente l’accesso da un solo dispositivo (ideale per chi vive da solo), permettendo la visione di contenuti a definizione standard; Il più diffuso è il classico piano Standard, che, al costo di 12,99 euro al mese, comporta la visione di film e serie in Full HD e consente l’accesso a due dispostivi contemporaneamente. Importante è sottolineare che Netflix non pone un limite al numero di dispositivi che si possono associare all’account – potenzialmente illimitato – ma solo alla contemporaneità della visione. Infine, sottoscrivendo il pacchetto Premium, a partire da 17,99 euro al mese, tutti i titoli potranno essere visti in Ultra-HD: attivando questa offerta, che consigliamo alle famiglie numerose, l’accesso è consentito a ben quattro dispositivi in contemporanea. Si può passare a un piano inferiore o superiore in qualsiasi momento.

Attenzione: dal 2023 non si possono più condividere le password

Un italiano su sei è abbonato a Netflix, che conta 9,2 milioni di utenti solo nel nostro Paese (ben oltre i 223 milioni in tutto il mondo). Forse anche di più, se consideriamo le password condivise. In realtà su questa condivisione dovrebbe intervenire una nuova politica del colosso dello streaming. Un account Netflix “è destinato a persone che vivono insieme in un unico nucleo domestico”. E, ancora, “Le persone al di fuori del tuo nucleo domestico dovranno usare un account proprio per guardare Netflix”. Da oggi riporta esattamente così la pagina del Centro assistenza sul sito della piattaforma. Dunque, se fino ad ora ha “chiuso un occhio”, ora Netflix, come è stato anticipato già da tempo, sta per approntare una stretta contro la condivisione delle password. È stato soprattutto l’avvento delle altre piattaforme streaming concorrenti, con la contestuale perdita di ben 200mila abbonamenti, a convincere Netflix della scelta. Scelta comunicata in una lettera agli azionisti datata 19 gennaio in cui si legge, a riguardo delle password tra persone che vivono in luoghi diversi: “Prevediamo di implementare la condivisione a pagamento in modo più ampio”, poiché “ad oggi, la diffusa condivisione degli account (più di 100 milioni di account condivisi) compromette la nostra capacità a lungo termine di investire e migliorare Netflix, nonché di costruire i nostri affari”. Nei prossimi mesi l’azienda si adopererà per “bloccare” tutti coloro che condivideranno la propria password con altri utenti “non della famiglia”. Vediamo, ora, in che modo si concretizzerà il giro di vite. Netflix potrebbe mettere in atto la nuova politica controllando a tappeto gli indirizzi Ip (il codice dei dispositivi che si connettono a internet), monitorando gli Id (il nome utente di chi accede) e le attività degli account. Ma come farà l’azienda a constatare che si è sotto lo stesso tetto? Si legge ancora nella pagina di assistenza: “Per assicurarti che i tuoi dispositivi siano associati alla posizione principale, collegati al Wi-Fi della posizione principale, apri l’app o il sito web di Netflix e guarda qualcosa almeno una volta ogni 31 giorni”. Questa procedura confermerà che il dispositivo è attendibile, anche quando si è lontani dalla “posizione principale”. La regola è la stessa relativa ai viaggi o agli spostamenti in altra abitazione. Si può sempre aggiunge un utente “extra”. Netflix si apre alla novità del pagamento di un extra per poter aggiungere un utente alla posizione principale. Una funzionalità che, al momento, Netflix ancora non ha attivato in Italia.

I codici segreti di Netflix

I codici segreti di Netflix, composti da 2 a 9 cifre, consentono di ottimizzare la ricerca di un film o una serie TV in catalogo. Ciascun codice, infatti, è collegato a un genere specifico. Per attivarlo basta aprire le impostazioni “Profili” e “Filtro famiglia” per il profilo da bloccare; modificare l’impostazione “Blocco profilo”; infine, occorre inserire la password dell’account Netflix, e poi selezionare la casella per accedere al profilo selezionato con un PIN obbligatorio.

Posso condividere il mio abbonamento Netflix?

La risposta a questa domanda è: sì, puoi condividere l’abbonamento Netflix con i propri amici o familiari. Sono due le tipologie di abbonamento che consentono di guardare Netflix su più schermi contemporaneamente, la Standard e la Premium (non la tipologia Base). I costi sono gli stessi già citati: l’abbonamento Standard, che, al costo di 12,99 euro al mese, consente la visione su due 2 schermi in contemporanea; l’abbonamento Premium (17,99 euro al mese) permette di vedere Netflix attraverso quattro differenti dispositivi.

Su quali dispositivi puoi vedere Netflix

Naturalmente da Pc, o anche smartphone. Ma no solo: puoi guardare Netflix anche direttamente sul tuo televisore. Per quest’ultima opzione, va seguita una semplicissima procedura: sul dispositivo mobile, aprire l’app Netflix e accedere; poi, selezionare l’icona Cast, che si trova nell’angolo in alto o in basso a destra dello schermo; selezionare il dispositivo su cui guardare il film o la serie Tv; adesso non si dovrà far altro che scegliere la serie Tv o il film e selezionare “Riproduci”.

Leggi anche:

FONTI

Netflix, Sky TG24, The Wall Street Journal

Ultimo Aggiornamento: 22/02/2023 13:47