Vai al contenuto
Home » “Il Gattopardo”, la leggenda continua: Netflix sta preparando la serie. Tutto quello che sappiamo

“Il Gattopardo”, la leggenda continua: Netflix sta preparando la serie. Tutto quello che sappiamo

Pubblicato: 30/04/2023 12:00

Uno dei romanzi italiani, e in seguito uno dei film italiani, più noti al mondo sta per diventare una nuova, attesissima, miniserie originale Netflix in sei episodi. Stiamo parlando de “Il Gattopardo”, la cui trasposizione cinematografica del 1963 rappresenta un curioso esempio di film che eguaglia, o supera, il successo e il valore del libro da cui è tratto. Ora, i protagonisti della serie Netflix dovranno “lottare” contro gli attori che hanno giganteggiato nel leggendario film di Luchino Visconti, ovvero Burt Lancaster, Claudia Cardinale e Alain Delon. Già, ma chi saranno gli interpreti della produzione della piattaforma streaming? Scopri quando esce la serie e tutte le anticipazioni leggendo il nostro articolo. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> â€œL’infermiera”, la serie danese su Netflix: ispirata a una storia vera
>>> I 5 film drammatici da vedere questo weekend su Netflix Italia

il gattopardo netflix quando esce

Ti sei perso i titoli nuovi in uscita su Netflix questa settimana? Come sempre, sai che puoi trovare su Netflixmania i riepiloghi delle nuove uscite della settimana qui e la lista aggiornata delle migliori serie e i Top 10 film oggi qui. Dai anche un’occhiata al nostro elenco aggiornato delle nuove uscite di maggio

Il Gattopardo – La serie Netflix | Prime immagini dal set

Il Gattopardo – La serie Netflix | Il cast

il gattopardo netflix cast

Il principe di Salina Don Fabrizio Corbera sarà Kim Rossi Stuart, che non ha la fisicità imponente di Burt Lancaster ma ha dimostrato sempre di calarsi alla perfezione dei ruoli che riveste, mentre per il ruolo che fu di Claudia Cardinale è stata scelta Deva Cassel, ovvero una figlia d’arte: i suoi genitori sono Monica Bellucci e Vincent Cassell. Una bellezza mediterranea, non c’è che dire, essendo quasi un clone della celebre madre; infine, il ruolo che fu di Alain Delon è stato assegnato al giovane Saul Nanni, che abbiamo già visto in “Supersex” (era il giovane Rocco Siffredi) e in “Io sono l’abisso”, e Benedetta Porcaroli sarà Concetta. A loro si aggiungono: Paolo Calabresi, Francesco Colella, Astrid Meloni e Greta Esposito (Nina nel cast di “Mare Fuori”).

“Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi”.
Il principe di Salina

Il Gattopardo – La serie Netflix | Cosa aspettarsi

Le riprese sono iniziate appena il 27 aprile, dunque possiamo aspettarci letteralmente di tutto. Reputiamo, come in effetti è stato confermato dagli stessi produttori, che la trama ovviamente non si discosterà dall’originale; ma riuscirà a restituire le atmosfere sontuose eppure decadenti di un’epoca che stava per dare il passo a un’altra? Riuscirà, la serie, a restituire l’affresco storico e l’introspezione dell’animo siciliano? Ce lo auguriamo tutti. L’opera è una produzione internazionale, naturalmente con marcata presenza italiana. La miniserie è scritta da Richard Warlow, che ne è anche creatore e produttore esecutivo, assieme a Benji Walters, ed è prodotta da Indiana Production e Moonage Pictures: Fabrizio Donvito, Daniel Campos Pavoncelli, Marco Cohen e Benedetto Habib per Indiana Production e da Will Gould, Frith Tiplady e Matthew Read per Moonage Pictures. Nelle parole di Tinny Andreatta, vicepresidente per i contenuti italiani di Netflix: “A prima vista è un dramma che racconta, come dice il principe di Salina, la condizione universale di chi appartiene a una generazione disgraziata, a cavallo fra i vecchi tempi ed i nuovi, e che si trova a disagio in tutti e due tuttavia è anche la vicenda intima che lega il grande patriarca di questa famiglia e la sua amata figlia”. La regia è affidata a Tom Shankland, Giuseppe Capotondi e Laura Luchetti, che si “divideranno” gli episodi.

Il Gattopardo – La serie Netflix | Location

Il meraviglioso Palazzo Valguarnera Gangi, un capolavoro del barocco non solo siciliano, ospitò come è noto la celeberrima scena del valzer ballato da Burt Lancaster e Claudia Cardinale. Questa, nella serie, verrà replicata nel Palazzo Comitini, sempre a Palermo. Sono state mobilitate, leggiamo su la Repubblica, ben 2.500 comparse, esclusivamente siciliane, per prendere parte alla miniserie Netflix. Tutte le altre scene sono girate nel capoluogo siciliano, che certamente ne riceverà un notevole ritorno d’immagine e le riprese, che dureranno oltre quattro mesi, si terranno, inoltre, a Siracusa, Catania e Licata. Alcune scene sono, invece, ambientate e girate a Roma.

Il Gattopardo – La serie Netflix | Quando esce

In accordo con le prima anticipazioni che filtrano, non dovremmo vedere la miniserie “Il Gattopardo” nel catalogo di Netflix prima della fine del 2023 o i primi mesi del 2024. (Continua a leggere dopo la foto)

il gattopardo netflix quando esce - il gattopardo netflix cast

“Il Gattopardo”: il romanzo e il film

Sullo sfondo dei moti del 1860 e alle porte della Unificazione d’Italia – allorché il Regno delle Due Sicilie venne invaso dai piemontesi e dai garibaldini – tanto nel romanzo quanto nel film è contrapposto il fervore libertario, ingenuo ma appassionato, del giovane Tancredi e il lucido disincanto del principe di Salina, consapevole che tutto dovrà cambiare per rimanere in fondo immutato. La Sicilia diviene quasi luogo dell’anima e protagonista immateriale della trama, un potente affresco storico di un’epoca che si chiude e di una nuova era che prende vita. Il potere, l’amore e il progresso si intrecciano in questo nuovo ordine sociale. Il romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa vinse il Premio Strega nel 1959, e il film omonimo di Luchino Visconti ottenne numerosi riconoscimenti cinematografici, tra cui la Palma d’oro al Festival di Cannes del 1963.

Leggi anche…

FONTI

Corriere della sera, la Repubblica, Sky TG24